Feed RSS

Contest: Fujifilm Instax 100 Vs Polaroid Sx 70

Inserito il

-Ma questa è la tua?

-Cosa?

-Questa Fuji è la tua? l’ho trovata facendo pulizie nel garage.

Inizio così, con un ritrovamento casuale fatto da mio babbo mentre fa pulizie nel garage. Si quella fuji è proprio la mia, la comprai in un negozio di elettrodomestici che oggi non esiste più per la strabiliante cifra di 68.000 lire, era il mese di agosto del 1999 e ricordo perfettamente di averla usata anche il giorno di capodanno dello stesso anno in una delle serate più deliranti della mia vita. Fujifilm Instax 100 una vera leccornia per i miei occhi, la usai veramente molto durante quella estate, ma il costo delle pellicole era notevolmente alto per le mie tasche e quindi la inscatolai e la misi a riposare nel fresco del garage assieme a tante bustine di silcagel. Dopo la bellezza di 13 anni la Fujifilm Instax 100 rispunta fuori dal nulla, cosa fare se non bel contest con la polaroid SX70 il confronto sarà duplice Camera Vs Camera e Film Vs Film. La SX70 non ha bisogno di tante presentazioni, ho già parlato di lei abbondantemente su queste pagine del blog, mentre la Fujifilm Instax 100 necessita di una breve introduzione. La Instax 100 è la capostipite della famiglia Instax non chè il primo modello che utilizza questo tipo di pellicola istantanea, il formato della pellicola è rettangolare (wide) a colori, non esistono pellicole in bianco nero o con sensibilità diverse, questo passa il convento prendere o lasciare. La camera è dotata di autofocus che agisce su 2 posizioni da 90cm a 3 metri e da 3 metri al infinito e possiede un flash automatico (Purtroppo il flash automatico è il suo tallone d’Achille visto che non si può escludere, ma si può solo forzare per fare il Fill-in). Infine c’è la possibilità di aggiustare la luminosità agendo su un selettore che che regola il chiaro e lo scuro. L’obiettivo che equipaggia la Instax non è molto versatile in condizioni di luce scarsa, ma in pieno giorno si difende egregiamente. Le pellicole Fuji sono ottime ma tendono ad avere colori molto freddi, al contrario le pellicole della Impossible sembrano letteralmente bruciare tanto sono presenti dominanti giallo rosse.

contest1

Fuji instax

contest2

 

In questi pochi scatti si possono notare i pregi e i difetti di entrambe le macchine, ma soprattutto le differenze tra le pellicole, il mio personale punto di vista è questo, la Fujifilm Instax ha una resa fotografica più moderna rispetto la SX70 i colori della pellicola Fuji sono molto brillanti ma freddi, è un vero drago in piena luce del sole , ma l’usabilità della Instax purtroppo è limitata dal impossibilità di fare lunghe esposizioni escludendo il flash, questo aspetto rende quasi impossibile fare buoni scatti notturni. La Polaroid SX70 si conferma la migliore per quanto riguarda la qualità del ottica e per i comandi di gestione del immagine, le pellicole Impossible hanno fatto passi avanti negli ultimi anni, ma ancora ne devono fare per rendere il loro prodotto migliore, l’effetto vintage sicuramente piace le dominati sono spesso un valore aggiunto, ma lo ammetto non mi dispiacerebbe ogni tanto avere una bella immagine senza alterazioni di sorta. L’esito del contest da me svolto è puramente soggettivo e in base a quello che è il mio gusto personale dico che il vincitore, anzi la vincitrice è la Polaroid SX70.

Ps: Quanto desidererei avere una pellicola per SX70 che non da alterazioni cromatiche

 

 

»

  1. Sono d’accordo con la scelta della vincitrice!
    Io ho sia la SX70, che la Fuji Instax Mini 8 (comprata da pochi giorni). Pur adorandole entrambe, io distinguo tra passione – la SX70. E puro divertimento – la Fuji.
    Molto bella la foto del girasole.

    Rispondi
  2. Concordo in pieno con beweightless, la SX70 non può che vincere a mani basse, nonostante le pellicole. 🙂 Il Girasole è molto bello, caldo, mi sa di campagna e di estate italiana.

    Rispondi
    • Grazie Silvia 😉
      Come dico nel post l’effetto e le dominanti che a volte danno le pellicole delle impossibile mi piacciono molto e per me spesso sono un valore aggiunto…
      Anche se ogni tanto mi piacerebbe avere immagini non alterate.
      La SX70 è speciale perchè è molto semplice nei comandi ma molto precisa.
      Il Girasole piace molto anche a me, l’ho scelto in mezzo al mucchio perché aveva dei petali proprio al centro.

      Rispondi
  3. bellissimo questo post!
    in effetti è una questione di gusto personale.. hanno pregi e difetti entrambe!
    io mi son buttata sulle fuji pur possedendo moltissime pola per una questione meramente pratica: facendo progetti a lungo termine mi serviva una macchina che montasse pellicole dal risultato “sicuro”.. e non era proprio il caso delle impossible fino all’anno scorso!
    concordo sul girasole: scatto molto bello che solo la SX70 poteva rendere così speciale!

    Rispondi
    • Si ribadisco ancora una volta che il mio giudizio è dettato puramente dal gusto personale e non tecnico.
      Purtroppo quando sfoglio libri e vedo immagini fatte con le vere Polaroid e non le Impossible mi prende la tigna pensando che in passato la qualità era molto più alta di quella attuale.
      La Instax è una bella alternativa dalla resa moderna, la pellicola è un pò freddina per i miei gusti, ma molto fedele, se potessi usarla anche senza flash e con lunghe esposizioni sarebbe meglio.
      La messa a fuoco a 27 cm della SX70 è unica.

      Rispondi
  4. ciao, ho anche io la instax 100, e comunque mi piacciono le foto che tira fuori… comunque hai ragione anche tu… a seconda delle circostanze anche impossible va benissimo (polaroid 600)…. ciao.

    Rispondi
    • Ciao Giorgio, le Instax sono ottime hanno colori e dettagli molto molto buoni, (per i miei gusti hanno toni un po’ troppo freddi, ma questo non inficia il giudizio che ho delle Instax che comunque è un giudizio molto positivo) La Polaroid SX70 ha un vantaggio tecnico che la Fuji non ha, ossia una messa a fuoco reflex molto precisa, la distanza minima di messa a fuoco a 27 centimetri e in fine cosa non da poco la possibilità di fare esposizioni lunghe fino a 10 secondi. Le pellicole della impossibile sono migliorate molto negli ultimi 2 anni, ma sulla qualità delle immagini c’è ancora da lavorare, poi io adoro i toni caldi che danno e l’effetto vintage che tirano fuori, ma ogni tanto uno scatto un po’ più fedele non mi dispiacerebbe.
      Ciao e grazie Giorgio 🙂

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: